ALLIEVI, AMICHEVOLE OLYMPIA CEDAS – PESCARA (0-5)

Consolidata la collaborazione tra le due realtà

Mancini FeliceRAIANO. Gli allievi nazionali del Pescara calcio sono stati di scena al “Cipriani” di Raiano per un’ amichevole con gli allievi regionali dell’Olympia Cedas.

Un appuntamento di prestigio per la società sulmonese che si è potuta confrontare con una squadra di livello superiore, allenata dall’ex calciatore biancazzurro Felice Mancini (nella foto).“Stiamo proseguendo – ha affermato Mancini – con il lavoro iniziato due anni fa con questo gruppo. Per quanto riguarda i risultati stiamo giocando per la qualificazione ma l’importante è trovare il giusto equilibrio con la crescita dei ragazzi perchéper il prossimo anno puntiamo a portare più giovani possibili alla Primavera”.

Continua con successo la carriera da allenatore di Felice Mancini che sta raccogliendo parecchie soddisfazioni dai giovani. Dal 2015 alla guida della formazione Under 17 del Pescara, nutre molta fiducia sul gruppo: “Dal calcio dei grandi sono passato al settore giovanile del Pescara da ben nove anni. Sono scelte che devi sentirti dentro. Ad un certo punto della mia carriera ho pensato che era giusto fare qualcosa per i giovani. Per fortuna che ho avuto questa possibilità che mi sta permettendo di far crescere tanti ragazzi. Sono molto orgoglioso del mio lavoro. Le nostre aspettative sono quelle di far arrivare qualcuno a giocare in prima squadra. Alcuni hanno dimostrato di avere qualità per emergere ma non è corretto fare nomi nei confronti degli altri. Dico solamente che stiamo lavorando per fare in modo che i ragazzi diventino innanzitutto uomini in grado di saper affrontare le difficoltà della vita anche attraverso il calcio”.

L’amichevole, finita 5-0 per il Pescara, ha messo in evidenza le qualità di molti giovani a disposizione del tecnico Mancini come Andrea Palombizio, attaccante nativo di Pratola Peligna in forza al club biancazzurro.

Bilancio positivo non solo per gli allievi ma per tutto il settore giovanile della Delfino Pescara 1936.“Con i giovanissimi nazionali – ricorda Mancini – siamo rientrati tra le prime otto d’Italia. Per Pescara è stato il top a livello di punti. Sono contento del 2016 perché ho notato la crescita da parte dei ragazzi delle varie categorie. Ciò vuol dire che tutto il settore giovanile del Pescara sta lavorando bene”.

Grazie all’affiliazione dell’Olympia Cedas con la Pescara calcio è stato possibile organizzare il confronto amichevole che ha consolidato la collaborazione tra le due società.“Ringrazio sia Sulmona che Raiano per l’ospitalità – conclude Mancini – perché è importante avere contributi come questi da altre zone della Regione visto che noi siamo la squadra che mira a valorizzare i talenti abruzzesi. Come società e staff tecnico cerchiamo sempre di visionare ragazzi di valore per poterli portare con noi”.

Giammarco-Londrillo-RSulla stessa lunghezza d’onda il presidente dell’Olympia Cedas Ivan Giammarco (nella foto a sinistra insieme a Angelo Londrillo): “E’ importante per noi avere collegamenti con la maggiore realtà professionistica abruzzese. Questa amichevole è stata ospitata a Raiano in attesa del sintetico al Pallozzi di Sulmona. E’ una notizia che abbiamo appreso con molto piacere perché avere una struttura in sintetico aiuterà a far migliorare le capacità tecniche dei ragazzi”.

L’Olympia Cedas, dopo la recente partecipazione al primo Torneo Invicta Città di Pescara, vinto dalla Valle del Vomano che ha battuto in finale Il Delfino Flacco Porto, dove si è confrontata con Senigallia e Civitanovese,  si appresta a prendere parte, sempre nel capoluogo adriatico, dal 2 al 5 gennaio al Torneo della Befana con Juventus e Lazio.

Ecco la formazione dell’Olympia Cedas: Balassone, Mendozzi, Federico, Di Pardo, Tarantino, Bonanno, Coletti, Elezi, Bianchi, Puglielli, Presutti. A disposizione Ventresca, Verrocchi, Almonte, De Vincentis, Rapetti, Petrella, Pelino. Allenatore: Aldo Basile. Preparatore atletico: Mimmo Tarantino.

Domenico Verlingieri